Varigotti: Cross Country Triathlon per i nostri

Eccoci arrivati all’ultimo XTerra della stagione 2016, l’ultima delle 3 tappe del circuito In3pid, organizzato dalla società Savona Triathlon che prevede un Triathlon off-road su distanze di 1.000mt di nuoto, 16Km di MTB e 7Km di corsa in quel di Varigotti e sui percorsi mitici della 24 ore di Finale.
Sveglia alle 6 si fa una prima colazione e poi via all’appuntamento con Ivan alle ore 7:30 direzione Varigotti (SV).
Questo evento era programmato per Sabato 5 Novembre, ma a causa delle condizioni meteo avverse che non permettevano di garantire gli adeguati standard di sicurezza e stata posticipata a Domenica 13, meno male ad attenderci una gran bella giornata di sole e 13° già alle 9 di mattina.
Prima tappa ritiro pacchi gara e poi un veloce sguardo alla zona cambio, caffè con seconda colazione e si comincia la fase di preparazione bike e vestizione.
Ora si entra in ZC, disponiamo la bike, scarpe, casco…… tutto a posto ci mettiamo la muta e andiamo a testare l’acqua….brrrrrr freddina, ma possiamo consolarci con una grande bella giornata di sole, mare cristallino e tanto pubblico di contorno, in effetti, non sembra proprio essere metà Novembre.
Briefing dell’organizzazione e puntuali come un orologio svizzero alle ore 12 si parte, siamo circa 120 tra singoli e staffette, come sempre l’inizio del nuoto si presenta come una tonnara, ma fa parte del gioco….
Ivan ed io mettiamo subito in atto le strategie del nostro allenatore Gabba, cioè quando l’acqua è fredda, è meglio partire con 7/8 bracciate a testa alta e poi continuare con la nuotata normale, questo per evitare di entrare in panico dovuto connubio muta che comprime e sbalzo termico dell’acqua….
Ci aspettano due giri da 500mt con uscita all’australiana, dopo i primi 500mt vedo Ivan davanti a me di 10/15 mt, rientriamo per il secondo giro ed è ancora lì davanti, provo ad accelerare ma nulla non riesco a prenderlo.
Si esce e lo vedo in ZC, lui parte e dopo 15 secondi parto anche io, primo tratto in pianura di 1 km per e poi ci aspetta una salita in asfalto e cemento di circa 1.5 km con 200 di dsl+, niente l’ho perso, pazienza continuo sperando di prenderlo prima o poi.
Finita la salita dura si entra nel bosco facendo un mangia e bevi con una decina di km nell’anello della 24 ore di Finale con discesa sul famoso Toboga, si rientra nel bosco per poi scendere sull’asfalto dalla stessa parte da cui siamo saliti……di Ivan nessuna traccia
Arriviamo in T2, via la MTB, scarpe da running e si parte, primo tatto all’interno del borgo storico di Varigotti per poi affrontare 2,5Km di gradini, rocce e sentieri al limite del corribile almeno per me, sicuramente i primi saranno riusciti a correrli, arriviamo sull’altipiano delle Manie per poi fare una ripida discesa anche qui su rocce e gradini per arrivare di nuovo all’interno del borgo di Varigotti e fare gli ultimi 800mt sulla spiaggia (interminabili), capisco che oggi il mio compagno di squadra me le ha suonate di santa ragione…..ci sta è stata comunque una bella giornata di sport con quella sana competizione che ci regala delle bellissime sensazioni.
Escono le classifiche:
Ivan Ciampolillo 16° assoluto e 7° M1 in 2h06’36”

Walter Roda 21° assoluto e 2° M3 in 2h11’15”

Massimo Mulas 36° assoluto e 13° M1 in 2h32’51”

Ora ci si riposa pensando già al 2017