WHAT A WINTER WEEK !

Una settimana davvero coi fiocchi quella passata:  dopo i campionati italiani di winter triathlon in Vallespluga un’altra trasferta per il nostro settore invernale, questa volta in Valdaosta per affrontare la prima edizione della “Gran Paradiso Tri Marathon”, roba da ironmen delle nevi !
Se a Campodolcino ci siamo distinti sia per numero ( eravamo il gruppo più numeroso ) sia per qualità ( 1 oro, 2 argento, 1 bronzo di squadra e ben tre medaglie “di legno” ! ) nella prestigiosa sede di Cogne ci siamo presentati meno numerosi ma altrettanto determinati a vendere cara la pelle. Come se non bastasse quanto previsto dal già ricco menù ( 10 km di corsa, 20 di mtb e 15 di fondo ) il meteo ha pensato bene di offrire anche dessert, caffé e ammazzacaffé scatenando gli elementi il giorno prima della gara lasciando al suolo 25 cm di neve fresca e pensieri cupi nella testa…prontamente dissolti da una pantagruelica cena e qualche bicchiere di pinot noir ! L’indomani al risveglio però solo cose belle: il cielo risultava magicamente sereno, la vista del sole che accarezzava la vetta del Gran Paradiso era foriera di ottimismo e pure gli spaghetti delle 6 mi sono sembrati meno indigesti. Le aspettative, soprattutto per chi come me bada più al “viaggio” che al risultato, non sono andate deluse: abbiamo avuto il privilegio di vivere qualcosa di unico, in un panorama da fiaba e in condizioni incredibilmente invernali proprio ora che si sente profumo di primavera. La neve presto si scioglierà, ma tutto questo rimarrà…
…rimarrà memorabile questa fantastica “winter week”: la scala quaranta per digerire i pizzoccheri a Campodolcino, le “mie creature” sul podio di squadra, ben tre paia di sci prestati dai colleghi dopo aver rotto i miei, la bava alla bocca come i “pro” durante la lunga salita in Valnontey, la grande bellezza della montagna a Cogne, l’incomparabile fatica del fondo dopo corsa e bici, la deliziosa doppietta di pasta e fagioli “chez Arthur” che se c’ha l’acca dopo la ti mica è un caso !
…rimarrà irripetibile (mi auguro!) l’esperienza di pronto soccorso in gara…evidentemente predestinata dato che avevo il pettorale  118 !
…rimarrà inestimabile la gioia di ricevere la chiamata dall’ospedale dell’amico che ti ha fatto prendere un bello spavento ma che ora sta bene e ti ringrazia dell’aiuto.
…rimarrà per sempre impresso nella memoria lo stupore ( con parallelo smadonnamento s’intende ) di quando si lasciava il percorso battuto per avventurarsi nel bosco affondando con la neve sino al ginocchio, mi sembravo Rocky quando si allenava per tornare sul ring, peccato solo non ci fosse nessun fotografo ad immortalare la scena.
…rimarrà spero solo più per qualche giorno invece il dolore nei muscoli !
Malgrado tutti il winter è vivo…viva il winter !
Firmato Trip

Ecco i risultati:
C.I. WINTER TRIATHLON
Donne:
4° ass Maria Angioni 2° M1 1h39’13”
10° Laura Stoduto Campionessa M2  1h50’15”
Uomini:
11° ass Fabrizio Garetto 2° S3 1h14’14”
16° Gian Marco Rivella 4°M1 1h20’24”
31° Mario Ginevro 4° S4 1h29’11”
34° Alberto Quarello 10°M2 1h29’42”
46° Alessandro Dimauro 12°M2 1h37’04”
60° Gaetano Grillo 4° M4 1h 53’41”

GRAN PARADISO TRI MARATHON
4° ass Fabrizio Garetto 2h10’48”
8° Gian Marco Rivella 2h23’43”
11° Alessandro Dimauro 2h45’23”
12° Alberto Quarello 2h51’33”

by Alberto Quarello