A Noli triathlon off road

Noli 28 maggio 2017 sole, mare, sport, moda… !

Non per vantaci ma 7 Bellissimi Biker della Torino Triahthlon domenica hanno infiammato il tracciato della 2a tappa del circuito in3pid, cross triathlon, con ben 4 atleti a podio!

La gara su distanza atipica è equiparabile ad uno sprint come tempo, ma l’intensità è stata certamente  maggiore: il caldo e le salite , sia in bici che a piedi, non lasciavano molto spazio al recupero.
Il via è stato dato alle 12, da uno stranamente bonario Pompeo, per nuotare in un mare  meraviglioso, calmo e ospitale, dal quale esce per primo del team sabaudo Ivan Ciampolillo, confermandosi ottimo frazionista nuoto.
A bracciata tutti gli altri intraprendevano la ripida salita verso l’altopiano di Le Manie, passando per la frazione di Luminella.

Purtroppo tutta l’ascesa si è percorsa su asfalto. Giunti in cima però iniziavano i giochi!
Il tracciato ricalcava quasi integralmente quello della mitica 24h di Finale Ligure, con tratti aspri di rock garden e bellissimi single-track da guidare, per arrivare al famosissimo “toboga”: serie di curvoni parabolici di grande spettacolarità.
Mario Ginevro, approfittando del suo punto di forza in salita, raggiunge  in vetta il “capitano” Diego Gesi, che ha affrontato la gara in sinlge speed (chapeau, bici senza marce!) e Ivan.
Più avanti a battere la strada ci sono Andrea Carbonero (al quale la gomma posteriore si stava sgonfiando per una foratura light ad inizio frazione) e Walter Roda.
Appena più indietro, a chiudere il gruppo, Fabio Colognese e Walter Murgia completavano l’ascesa.
La frazione bike è stata bellissima e ha rimescolato le carte; tanti avrebbero voluto fare due giri dell’anello superiore, ma il percorso ha previsto invece il rientro su una picchiata in discesa molto insidiosa di rocce sconnesse e  l’ultimo tratto nell’alveo della fiumara, per farci rientrare nel suggestivo centro storico di Noli.

Con il cuore ancora a mille si inizia correre sulle ripidissime rampe tra gli uliveti a gradoni dell’entroterra ligure, fino alla frazione di Vozze, posta a metà della corsa. nemmeno il tempo di buttarsi addosso un bicchiere d’acqua per rinfrescarsi e ammirare il panorama mozzafiato, e ci si trova già di nuovo a controllare i passi in discesa, scorrazzando giù per le scalinate di pietra della vecchia rocca di Noli. Walter Roda viene raggiunto da Mario, ci si scambia un ultimo incitamento e poco dopo sono già a braccia alzate sul red carpet d’arrivo.
Nell’arco di 14 minuti da Andrea (primo del ToTri) arriviamo tutti, così piazzati:

Andrea Carbonero 3° M1 – 15° ass – 1h28’20”
Mario Ginevro 3° S4 – 19° ass – 1h31’13
Walter Roda 3° M3 – 21° ass – 1h32’11
Ivan Ciampolillo 32° ass – 1h37’05
Fabio Colognese 34° ass – 1h38’25
Diego “the captain” Gesi 2° M5 – 37° ass (ricordiamo in SS) – 1h38’58
Walter Murgia 42° ass – 1h42’46

Per la cronaca segnaliamo il podio assoluto dei soliti noti Filippo Galli, Tommaso Gatti e Giovanni Maiello.

La soddisfazione è grande per tutti, l’elegante macchia “Blu” dei nostri body ha segnato questa prova!
Un tuffo rigenerante in mare sigilla il termine della fatica.
E’ stata una bella avventura, come sempre il triathlon regala grandi emozioni, il cross triathlon forse ancora qualcosa di più per la maggiore immersione nella componente naturale, che esalta le caratteristiche dell’animale umano!
Celebriamo la prestazione con la classica birra finale e tra un sorriso e una stratta di mano ci diamo appuntamento a presto per allenarci e divertirci insieme nei nostri boschi.

Troviamo importante far notare come la Liguria sia da qualche hanno riuscita a spostare verso l’entroterra  il baricentro dell’offerta turistica valorizzando così al 100% il suo meraviglioso territorio, creando nuovi canali di indotto economico con il turismo sportivo ed ecosostenibile, proponendo escursionismo sia a piedi, che in bici che in e-bike, ottenendo risposte eccezionali da un pubblico sia estero che italiano… pian piano ce la faremo anche a Torino! ; )

Greentoso reporter x Torino Triathlon