Elbaman 2018: tra sport e luoghi incantati

In un contesto naturalistico incantevole alcuni atleti del Torino Triathlon hanno preso parte a un’edizione dell’Elbaman che si è svolta in una giornata di sport lunga ma piena di soddisfazioni.

Tutti finisher i nostri atleti.

Nella distanza lunga, per 3.800 mt di nuoto, 180 km di bici con tanta salita e la maratona finale di 42 km sono giunti al traguardo l’esordiente sulla distanza Alberto (alias Giorgio) Demenego che chiude in 13h09′, Luca Galiardi arriva al traguardo in 14h39′ e dopo solo una settimana dall’Ironman Cervia chiude il suo secondo super-lungo in 15h28′ Alberto Quarello.

Nel Medio da segnalare la prova di Massimo Luzzati secondo di categoria e 27° assoluto, ma molto bene anche Mario “Greentoso” Ginevro che arriva 38° così come Stefano Vitrano 40° assoluto. Angelo Speciale chiude la prova in sei ore precise, ottimo tempo su un percorso così impegnativo e dopo otto minuti arriva Nino Tripodi. A metà classifica Fabrizio Gatti in un double dai contorni epici: sabato a Torino matrimonio della sorella e domenica gara all’Elba, non è semplice!

Infine un ringraziamento anche al nostro Presidente Diego Gesi che si è prodigato in una tre giorni da volontario “tutto-fare” insieme a uno dei più instancabili “soci lavoratori” del Torino Triathlon Francesco “Ciccio” Veronese e al fidato Marco Silvestri che dai Sassi Bike arriva sempre ad aiutarci. Loro oltre a lavorare hanno dispensato sorrisi e incitamenti a tutti.