Test in pista: i tempi sui 5.000 mt

Martedì 18/12 si è svolto, come di consueto, il classico test sui 5000m di corsa utile sia a valutare lo stato di forma degli atleti sia e impostare una preparazione mirata in funzione della prossima stagione agonistica.

Le rigide temperature non hanno spaventato 10 “temerari” ma sicuramente hanno inciso sulla prestazione finale di ognuno di essi; nonostante la grande difficoltà causata del freddo, gli atleti Torino triathlon hanno fatto registrare tempi più che soddisfacenti che lasciano ben sperare per gli importanti appuntamenti primaverili.

Su tutti la new entry vassallo ha fermato per primo il cronometro (18’52”) a dimostrazione che la continuità e il metodo di lavoro premiano….ma molti sono scesi sotto il fatidico 20’: muó (19’15”), magistrali (19’26”) farisano (19’44”) e Ferrero (19’51”); “sfiorano” i 4’/km anche Gnes, Marcellino e Airaudo (tutti intorno a 20’30”): sicuramente il prossimo periodo di preparazione li proietterà a correre sotto i 20’. Buone anche le prove di Nappi (esordiente…) con un dignitoso 24’18” e Campitelli (reduce di maratona…) con 25’47”.

La partecipazione agli allenamenti di soglia organizzati dalla Torino triathlon permetteranno a ciascun atleta di vedere abbassare i propri tempi di corsa e potenziare enormemente la terza, faticosa, massacrante frazione del nostro tanto amato TRIATHLON.

Appuntamento in pista ogni giovedì, Roby Milani.

Ecco i ragazzi che hanno preso parte al test sui 5.000 mt in pista sotto la guida del coach Roberto Milani.

Nell’immagine sotto si legge il passaggio del primo km e di seguito il tempo finale.