Torino Triathlon Campione d’Italia per la terza volta consecutiva.

Per il terzo anno consecutivo i nostri ragazzi si sono Laureati campioni italiani a squadre di triathlon medio.

In una calda giornata di inizio estate si sono svolti a Lovere i campionati Italiani di triathlon medio, una classica del triathlon italiano che ormai da qualche anno assegna i titoli tricolori.

Il nostro team partiva con il ruolo di favorito a livello maschile mentre la squadra femminile si schierava per la prima volta al via con l’ambizione di salire sul podio anche se si aveva la consapevolezza che la concorrenze era molto agguerrita e che alcune defezioni dell’ultima ora avevano reso la squadra un po’ meno solida (specie in termini numerici e non qualitativi).

Fin dall’uscita dall’acqua i nostri ragazzi hanno preso il comando della classifica (calcolata sulla somma dei tempi) in quanto tre dei nostri sono transitati in bicicletta sulla prima salita (15km) nella top 10 con il nostro “quarto uomo” in netta ripresa mentre le altre squadre avevano i loro tre atleti più defilati. Le ragazze sebbene uscite più attardate rispetto ad altre compagini salivano virtualmente sul podio a metà ciclismo grazie all’ottima prova sui pedali di tutte e tre le nostre girls.

Come si sa però una gara su questa distanza riserva sempre qualche sorpresa e così è stato. All’8 km della corsa quando il titolo sembrava in cassaforte per i maschi e le ragazze erano in lotta per il bronzo… …succede di tutto… e da qui è doveroso citare i nomi dei nostri protagonisti.

Alberto Nardin che si trovava in terza posizione passa al secondo posto causa il ritiro dell’atleta che lo precedeva di circa 1’30” , non si ha neppure il tempo di realizzare l’avvenuto sorpasso che Alberto si ferma in preda ai crampi e al caldo, si accascia a terra e si ritira anche lui. Bruno Pasqualini corre bene e passa improvvisamente dall’8 posto al 5 con il podio davanti a pochi secondi. Umberto Baracchi corre come se non ci fosse un domani e dalla 20 posizione inizia una spettacolare rimonta mentre Stefano Intagliata è fermo anche lui a lottare con i crampi… il titolo sembra svanire sul più bello. Ma… a questo punto si corre con il cuore. Bruno non molla, a 200m dall’arrivo aggancia la seconda posizione per poi riperderla nello sprint finale ma è terzo (1° M2) con un ottimo tempo. Umberto che a tutti i costi vuole la maglia tricolore risale al 9 posto e Stefano, a cui va un applauso enorme, riparte e inizia a correre sempre più forte portando la squadra sul primo gradino del podio. CAMPIONI D’ITALIA CAMPIONI D’ITALIA CAMPIONI d’ITALIA (2017 – 2018 – 2019). Un grande risultato se si considera che negli anni sono stati diversi i ragazzi che hanno contribuito alla conquista del titolo (Pasqualini, Intagliata, Senor, Nardin, Oddone, Baracchi) a testimonianza che siamo un team vero formato da ateti tutti fatti in casa.

Tra le ragazze purtroppo il podio svanisce quando Giulia Soffiati che correva bene, consolidando una top 10 meritata, si ferma anche lei in preda ai crampi. Giulia si rifarà ne siamo certi. Chiara Costamagna completa nella corsa la rimonta iniziata sui pedali e si piazza 9 italiana, un grande risultato per lei al primo anno da “vera triathleta” . Tiziana Squizzato che va ringraziata per la disponibilità data alla squadra e la sua voglia di essere a Lovere chiude 2 di categoria e 23 assoluta dopo solo 15 giorni dalla partecipazione al 70.3 di Barcellona.

In una giornata cosi bella vanno menzionati anche tutti i nostri atleti presenti che hanno onorato il titolo tricolore e hanno contribuito anche loro alla conquista del titolo a squadre. Grazie a:

Gianluca Territo (16 M1) – Maurizio Cancilla (56 M1) – Giovanni Rinaldi (25 M2) – Brussino Michele (26 M3) – Claudio Fantasia (65 M3) – Dagnino Roberta (10 S4) – Lorenza Marini (13 M1)

By Andrea Gabba