Stage Versilia Gennaio 2017: il report di Roberto Milani

Si è appena concluso il primo stage di allenamento della Torino Triathlon in Versilia in preparazione della stagione agonistica 2017.
Impegno, determinazione e fatica sono state le parole chiave nel gruppo di lavoro coordinato dal coach Milani; ritmi e chilometri scrupolosamente rispettato come da programma e mentalità da “squadra vera” hanno contraddistinto questo primo raduno.
Allenamento e fatica ma non solo: non sono mancati i momenti di relax e di svago (vedi l’incontro con il comico Panariello…) e quelli di piacere (il pranzo a base di pesce organizzato dalla signora Bruna è stato un ottimo fuori programma), il tutto con temperature ed uno scenario primaverile.
Il rendimento dei singoli atleti durante le sedute di allenamento ha dato importanti risposte e conferme: tra gli uomini il duo Gallarato/Massola è ormai una certezza ed entrambi saranno decisamente tra i protagonisti anche della stagione 2017; Ladetto e Perazzini continuano a crescere con una velocità impressionante: grazie al loro impegno ed alla loro umiltà hanno un rendimento che fino a poco tempo fa poteva sembrare un miraggio..; la new entry Francesco Candelari ha messo in campo tutte le sue potenzialità mostrando capacità da veterano; Saverio Della Donna continua a crescere ed a stupire: si allena in modo professionale ed è dotato di potenzialità sbalorditive; infine bisogna ricordare che ogni squadra ha il suo leader e fuoriclasse: noi abbiamo Max Luzzati.
Per quanto riguarda il settore femminile erano presenti due atlete: Elena Sacchetto ha confermato di essere triathleta a 360 gradi ed è, a mio avviso, la donna di migliori prospettive della nostra squadra; la vera e propria sorpresa (e va a lei il titolo di “migliore in campo”) è stata Lorenza Marini: ha iniziato da poche settimane questa avventura nel triathlon ed è riuscita a svolgere gran parte degli allenamenti con un gruppo altamente prestativo, incredibile…
Da sottolineare la rinuncia all’ultimo di Lorenzo Rio, le cui prestazioni avrebbero contribuito ad innalzare ulteriormente il livello del gruppo. Livello e qualità dell’allenamento comunque innalzato dalla presenza di atleti del calibro di Luca Barsi (Forte dei Marmi Triathlon), Stefano Crosta, Achille Albini e Sara Mileo (Rho Triathlon), vere e proprie teste di serie nel settore Age Group italiano.
A breve usciranno condizioni, programma e termini per il secondo stage di febbraio.
by Roberto Milani.