Edouard Boulanger: una prospettiva interna al IM 70.3 Italy

Il nostro Edouard Boulanger ci racconta con grande entusiamo il suo esordio sulla distanza Ironman 70.3 fatta a Pescara. Speriamo sia il primo di una lunga serie…

Sarà per la forza marketing che hanno saputo sviluppare intorno al loro marchio – e al mito che rappresenta per me l’Ironman! – ma ho iniziato il Triathlon per fare l’Ironman, come ho iniziato la moto per fare la Dakar.
Ho bisogno di obbiettivi chiari per darmi da fare e motivarmi, ma ovviamente l’approccio deve rimanere progressivo.

1 sprint nel 2016, poi Candia quest’anno, dopodichè ho capito che le distanze di uno medio erano fattibili, quindi mi sono poi iscritto all’IM 70.3 di Pescara, cercando di allenarmi in modo continuativo.

1.400 atleti quasi tutti con bici da urlo, nuoto in mare aperto con onde da circa 60cm e vento forte che si portava via le boe di percorso, partenza alle 9.30 per assicurarsi le ore più calde della giornata… un pò di domande me le sono fatte!

Finalmente il nuoto è andato alla grande (19′ – percorso accorciato), la mia vecchia Look di 15 anni ha fatto il suo (2h51 per i 95Km del percorso bici) e ho corso in maniera discreta anche se più lento dal solito (1h37′).
4h56′, 136° assoluto e 22°di categoria (34-39): mi va benissimo per il mio primo grande evento del genere.
Ho idea di cosa fare per migliorare!

Per ora mi sono allenato esclusivamente da solo ed in maniera autodidatta, senza orologio ne conta chilometri,.. solo ascoltando le sensazioni. Ne ho visto anche i limiti non avendo mai riferimenti durante la corsa…

Passo dopo passo mi attrezzerò con i strumenti giusti per avvicinarmi sempre di più al mio obbiettivo, ma intanto questo mi è servito a capire quanto mi piace questo sport, le persone che si incontrano alle gare o la fatica che si fa tutti insieme con i stessi mezzi (o quasi…).

Non sarò probabilmente mai un socio presente ed attivo come siete in tanti nel ToTri ma permettetemi di gareggiare con i vostri colori e farò del mio meglio per onorarli !

Grazie del vostro entusiasmo, ci vediamo ad Avigliana!

by Edouard Boulanger